Milano
Milano
Milano
Palermo
Madrid
02 00684575 Via Montenapoleone, 8 – Milano
02 20249294 P.zza Maria Adelaide di Savoia, 5 – Milano
091 585975 Via Salvatore Meccio, 16 – Palermo
+34 914362883 Calle Velazquez, 27 – Madrid

MISURA AGEVOLATIVA “RESTO AL SUD”

MISURA AGEVOLATIVA

“RESTO AL SUD”

(D.L. 91/2017)

Il Ministero per la Coesione Territoriale del Mezzogiorno incentiva i giovani a creare nuove imprese nel Mezzogiorno. La misura prevede un contributo a fondo perduto fino al 35% del programma di spesa e un finanziamento bancario del 65% da restituire in 8 anni, è altresì previsto un contributo in conto interessi che copre integralmente gli interessi del finanziamento.

Importo massimo del finanziamento:

  • fino 50.000 euro nel caso di ditta individuale
  • fino a 200.000 in caso di società (50.000 per ciascun socio in possesso dei requisiti anagrafici previsti)

Beneficiari:  Giovani tra 18 e 35 anni residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia al momento della presentazione della domanda di finanziamento (o che in caso di concessione dell’agevolazione vi trasferiscano la residenza);

Possono partecipare sia ditte individuali che società costituite successivamente alla data del 21 giugno 2017, o che intendano costituirsi entro 60 giorni dall’esito positivo della valutazione.

I soggetti richiedenti non possono avere un rapporto di lavoro a tempo indeterminato (né    possono contrarlo per tutta la durata del finanziamento) e non possono essere titolari di altra attività di impresa.

Attività finanziate:

  • Produzione di beni (industria, artigianato);
  • Trasformazione di prodotti agricoli;
  • Pesca e acquacoltura;
  • Fornitura di servizi alle imprese e alle persone;

Sono escluse dal finanziamento le attività libero professionali e il commercio.

 

SPESE AMMISSIBILI
Interventi di ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili – massimo 30% del programma di spesa
Macchinari, impianti e attrezzature nuovi
Programmi informatici e servizi per le tecnologie, l’informazione e la telecomunicazione (TIC)
Altre spese utili all’avvio dell’attività (materie prime, materiali di consumo, utenze e canoni di locazione, canoni di leasing, garanzie assicurative) – massimo 20% del programma di spesa.

Non sono ammissibili le spese di progettazione, le consulenze e quelle relative al costo del personale dipendente.

Modalità di presentazione della domanda: Telematica  a partire dal 15 gennaio Ente gestore Invitalia.

I progetti imprenditoriali dovranno essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione ovvero alla data di costituzione della società e ultimati entro 24 mesi dalla data di concessione dell’agevolazione.

Procedura di selezione: A sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Elenco dei documenti da presentare

  1. statuto e atto costitutivo della società;
  2. certificato di iscrizione alla camera di commercio non antecedente a tre mesi;
  3. visura camerale;
  4. copia dell’ultimo bilancio depositato;
  5. fotocopia del documento d’identità del legale rappresentante;
  6. Curriculum vitae del titolare e dei soci dell’impresa.

È necessario disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta certificata (pec).

Per maggiori informazioni scrivi una mail a: info@docaandpartner.com e trasmetti la documentazione su elencata.

Sei interessato a questa tematica ed intendi approfondirla? Noi possiamo aiutarti. Compila il modulo sottostante.

Leave a Reply